Crawl Alimortax

Sessione 02.10.15

Il gruppo assiste all’alba che, riflessa nello specchio d’oro, scaccia le ombre dall’entrata. Appostati all’ingresso, tentano di sorprendere i due sgherri del mago Orkan, ma una freccia lanciata troppo presto mette in allarme i mercenari. Il gruppo è così costretto ad entrare in forze e subire la contro-imboscata all’ingresso della grande sala della cripta. Jenna vine trafitta, mentre Aulenzo, ferito, ingaggia un duello con gli abili spadaccini di guardia. Orkan si rivela essere un mago e con una scarica di elettricità arcana fa volare via Xena, che coperta da Sabdon, si riprende anche se malconcia. Alla fine, ferito dalle frecce di Akivasha ed Yngwie, Orkan tenta la fuga, ma la maga dell’est lo trafigge ad una coscia col suo arco, uccidendolo dopo breve agonia. A questo punto la tomba è presto razziata ed esplorata, tranne il gran sepolcro centrale del “Re Artiglio”, dietro al quale si nascondono i quattro scavatori: questi si arrendono e vengono presi nella carovana. Molte informazioni sugli antichi Hob’org sono ritrovate, così come su alcuni luoghi di potere oltre le montagne. Il dubbio che Abdulmecid ne sappia qualcosa è forte, tanto che anche Aulenzo inizia a guardare diversamente il mago.
Viene tenuto un gran funerale per Jenna, tumulata presso il tempietto di Ulesh ed il Dio della pace stesso omaggia i personaggi di un sogno di “ringraziamento” e col Suo favore.
spiralsun.jpg
Il sole di Ulesh

Comments

gongoloberto

I'm sorry, but we no longer support this web browser. Please upgrade your browser or install Chrome or Firefox to enjoy the full functionality of this site.